Evento

Per un mondo di libertà, giustizia e pace, il 13 settembre 2015, unisciti a noi.

we welcome refugeesDomenica 13 settembre, 6.000 persone, insieme, stringono in un abbraccio i diritti umani e i milioni di rifugiati che stanno cercando di arrivare in Europa.

Nella terra di frontiera dove 100 anni fa gli uomini combattevano la Grande Guerra, oggi 6.000 persone e 12.000 mani si incontrano per proteggere ogni donna, ogni uomo, ogni bambino che ancora oggi è violato nei propri diritti.

Sono diritti fondamentali, senza i quali gli esseri umani quasi non sono più umani: il diritto alla protezione, alla libertà di espressione, il diritto al cibo, il diritto alla salute, il diritto all’istruzione, il diritto alla pace.

Sono diritti cui si dedicano con ogni energia, da sempre, gli organizzatori dell’eventoInsieme si può, Amnesty International Art for Amnesty.

UN ABBRACCIO PER INVOCARE LA LIBERTÀ

Crediamo che informare, sensibilizzare, educare le coscienze dei singoli individui, soprattutto nell'ambito scolastico, sul tema dei diritti umani è fondamentale. Negare un diritto significa opprimere la libertà di un essere umano. È importante che trovi spazio una sensibilità nuova, che ci faccia percepire l’oppressione di ogni individuo, chiunque sia e dovunque si trovi, come una violenza che grava su ciascuno di noi.

UN ABBRACCIO PER CHIEDERE GIUSTIZIA

Ci impegniamo, con ancor più determinazione, a responsabilizzare governi e istituzioni ad agire concretamente per la promozione e la tutela dei diritti umani, contrastando l’impunità per i responsabili della loro violazione. Ciò va attuato con ogni sforzo, in tutte le forme possibili, in conformità con l’organizzazione e le risorse di ogni stato e attraverso iniziative di cooperazione e di giustizia internazionale.

UN ABBRACCIO PER COSTRUIRE LA PACE

Promuoviamo l’educazione e la mobilitazione a favore del rispetto dei diritti umani perché è finalizzata alla comprensione, alla tolleranza, all'amicizia fra i popoli, le etnie, le religioni. Vogliamo garantire i diritti umani perché sono l’unico strumento efficace per prevenire l’insorgere dei conflitti e per sanare le tensioni, le violenze e le guerre in atto. È un’azione giusta, possibile e necessaria: un’azione che costruisce la pace.

Come partecipare

Non puoi essere presente?

Se non riesci ad esserci di persona ti chiediamo di esserci in un altro modo. Coinvolgi i tuoi amici in questo abbraccio simbolico!

Fai la tua mini catena intorno a un monumento simbolo della tua città postando le foto entro il 12 settembre sui social network. Ricordati di usare l’hashtag #humanrightschain.

Guarda il social wall

Ti sei iscritto? Come arrivare, dove dormire, cosa mettere nello zaino…
tutti i consigli pratici per partecipare all’evento

Ci prenderemo per mano, saremo migliaia attorno alle Tre Cime il 13 settembre. Per garantire la sicurezza e la riuscita dell’evento richiamiamo la vostra attenzione su alcuni punti molto importanti.

10 paesi

Conoscere per agire: 10 paesi che hanno bisogno di noi

La Catena Umana è suddivisa in 10 settori che portano il nome di altrettanti Paesi in cui i diritti umani sono violati e nei quali Insieme si può e Amnesty International sono impegnati nella loro difesa. All’arrivo alle Tre Cime, il giorno dell’evento, ogni partecipante sarà assegnato e accompagnato a uno dei settori e diventerà parte della Catena.

Vogliamo raccontarvi la storia di questi 10 paesi nei quali persone come noi, sono vittime di violenze, attacchi barbarici, repressioni, senza più alcun diritto, alla disperata ricerca di salvezza per uscire dall’oblio.

SiriaMessico
Nigeria Eritrea Somalia

 

 

Afghanistan Cina Brasile Costa d’Avorio Uganda

 

 

Catena Umana

A vedere in primo piano i sacchi di vettovaglie / passati di mano in mano tra i volontari, e i soldati / che sparavano alto oltre la folla, tornai a apprestarmi

alla presa su due angoli di un sacco, / due appoggi di granaglie su cui avevo creato orecchie / per trovare un appiglio, pronto al sollevamento –

gli occhi negli occhi, l’uno due, uno due, hop / sul rimorchio, poi il peso e il salasso / del sollevamento successivo. Nulla ha superato

quel rapido sgravio, di fatica più vera ricompensa, / un lasciare andare che mai più tornerà. / Oppure sì, una volta sola. La volta buona.

Semaus Heaney – premio nobel per la letteratura 1995

Vedi la versione originale

Testimonials

U2

Gli U2 hanno pubblicato sul loro sito ufficiale la news dell'evento e il loro sostegno alla Catena Umana! Vai alla news

The Edge

“Io appoggio Amnesty International e offro il mio sostegno a Art For Amnesty e Amnesty Italia per la Catena Umana... Leggi tutto

Michael Stipe

“Io appoggio Amnesty International e sostengo la Catena Umana sulle Dolomiti per i Diritti Umani e i rifugiati” Leggi tutto

Lella Costa

Lella Costa per la Catena Umana. I diritti umani declinati dalla più grande narratrice teatrale del nostro paese. Vedi il video

Luigi Ciotti

"Le Dolomiti sono le mie radici, la mia casa, e me le porto sempre dentro come un’insopprimibile nostalgia ... Leggi tutto

Modena City Ramblers

I Modena City Ramblers sostengono e promuovono la Catena Umana durante il loro tour. Vedi il video

Cecilia Strada

"Emergency da più di vent'anni promuove una cultura di pace, solidarietà e rispetto dei diritti umani... Leggi tutto

Patti Smith

Patti Smith, incontrata a Berlino in occasione dell' The Ambassador Of Conscience Award, sostiene la catena umana. Leggi tutto

Joan Baez

"Io sostengo Amnesty in solidarietà con i migranti e i rifugiati che stanno cercando di ottenere sicurezza e salvezza" Leggi tutto

Paola Saluzzi

Paola Saluzzi, conduttrice di Sky TG 24 Pomeriggio, sostiene e promuove nel suo programma la Catena Umana. Leggi tutto

Wu’er Kaixi

"Cari amici, la Pace e la prosperità per tutta l’umanità hanno le proprie fondamenta nella protezione dei Diritti Umani... Leggi tutto

Ensaf Haidar

"I sostenitori di Amnesty International nel mondo hanno portato avanti varie campagne insieme a me e alla mia famiglia... Leggi tutto

Antonio Papisca

"I diritti umani sono universali, la pace è verbo, la cittadinanza è plurale. I diritti umani sono innati... Leggi tutto

Marco Cortesi e Mara Moschini

Gli attori e autori de "La Scelta" e "Rwanda" sostengono le Dolomiti Abbracciano i Diritti Umani. Vedi il video

Marco Mascia

Intervento video del Prof. Marco Mascia, Direttore del Centro di Ateneo per i Diritti Umani, Università di Padova. Vedi il video

Oscar De Pellegrin

Il campione paralimpico di tiro con l'arco sostiene e parteciperà alla Catena Umana. Vedi il video

Erica Boschiero

Erica Boschiero sostiene la Catena Umana in occasione della quale regalerà un suo concerto. Leggi tutto

Glen Hansard

Il cantautore e attore irlandese Glen Hansard sostiene Le Dolomiti Abbracciano i Diritti Umani! Leggi tutto

Fausto De Stefani

"Partecipare alla Catena Umana del 2009 dedicata all’Africa è stata un’esperienza indimenticabile... Leggi tutto

Peter Sis

"Buongiorno da New York, come ci sono finito qui? Come emigrato e rifugiato; io sono con voi e sostengo Amnesty... Leggi tutto

Nazanin Boniadi

"Sono Nazanin Boniadi e sostengo la vostra iniziativa e Amnesty International per I Diritti Umani. Leggi tutto

Mauro Corona

"Vi invito a unirvi alle 6000 persone e 12000 braccia che il 13 settembre abbracceranno le Tre Cime di Lavaredo... Leggi tutto

News

Programma eventi correlati alla catena umana

SABATO 12 SETTEMBRE

Auronzo di Cadore – Sala Cinema Kursaal, ore 16.30
NOI, DIRITTI UMANI. RAPPRESENTAZIONE DI DIGNITÀ UMANA, ET DI PACE
Prima rappresentazione del testo teatrale di A. Papisca (2015)
Regia Alessandro Rossi – A cura dei ragazzi di Scuole in Rete per un mondo di solidarietà e pace

  • Approfondimento e commento:
    Prof. Antonio Papisca (Cattedra UNESCO Diritti Umani, Democrazia e Pace Università di Padova)
    Raffaele Crocco Giornalista RAI, collaboratore di Peace Reporter, ideatore e direttore dell’Atlante delle guerre e dei conflitti del mondo
  • Intervengono:
    Piergiorgio Da Rold (Fondatore e coordinatore della Ong Insieme si può)
    Riccardo Noury (Portavoce di Amnesty International Italia)
    Marco Mascia (Prof. di Relazioni internazionali e di Sicurezza internazionale e peacekeeping Università di Padova)

Auronzo di Cadore – Sala Cinema Kursaal, ore 21.00
THE GOOD LIE
Proiezione del film di Philippe Falardeau (2014) ‘Premio della giuria al Festival di Deauville’, storia di quattro giovani sudanesi rifugiati della seconda guerra civile

scarica il programma

DOMENICA 13 SETTEMBRE

Rifugio Auronzo alle Tre Cime di Lavaredo, ore 10.00
CHIEDERE LIBERTÀ, GIUSTIZIA E PACE. OVUNQUE, PER CHIUNQUE.
Riflessioni e suggestioni con i responsabili delle Organizzazioni aderenti a Le Dolomiti abbracciano i Diritti Umani.

  • Cappella S. Maria Ausiliatrice (Cappella degli Alpini), ore 10.00
    S. MESSA
    Celebrano don Luciano Todesco e don Augusto Antoniol (missionario da 20 anni in Costa d’Avorio e Niger). La cappella è distante pochi minuti di cammino sulla strada dal Rif. Auronzo al Rif. Lavaredo.

Rifugio Auronzo alle Tre Cime di Lavaredo, ore 11.00
CONCERTO della cantautrice Erica Boschiero

Sommità delle Tre Cime ore 12.00
ACCENSIONE DEI FUMOGENI rossi sulle cime di tutte e tre le montagne da parte di tre cordate dell’organizzazione The Sad Smoky Mountains.

PERIPLO TRE CIME DI LAVAREDO ORE 12.00
LE DOLOMITI ABBRACCIANO I DIRITTI UMANI
Ong Insieme si può, Amnesty International, Art for Amnesty, con 30 organizzazioni umanitarie e di impegno civile, nazionali e internazionali, si uniscono in una Catena Umana attorno alle Tre Cime di Lavaredo. 6.000 persone e 12.000 mani che si incontrano per proteggere ogni donna, ogni uomo, ogni bambino che ancora oggi è violato nei propri diritti.

scarica il programma

La mappa del tracciato

mappa_catena2015ico

 Il manifesto

manifesto_webEcco il manifesto con tutti i loghi degli enti e associazioni che hanno aderito.

Scaricalo e condividilo!

Grazie a tutti per il sostegno e la fiducia!

 

 

 

 

 

 

 

Area media

  • Comunicato stampa 10/08/2015 – Una catena umana di 6000 persone per la libertà, la giustizia, la pace
  • Comunicato stampa 09/09/2015 – Domenica 13 settembre le Tre Cime di Lavaredo abbracceranno i diritti umani
  • Comunicato stampa 11/09/2015 – Gli U2 sostengono la catena umana

Gadget

La maglietta


maglietta_logo2015bSono in vendita le magliette dell’evento con il disegno dell’amico Fabio Vettori!

Abbiamo scelto la solidarietà nella solidarietà acquistando le magliette prodotte in cotone biologico da una cooperativa del Bangladesh e distribuite da Altra Qualità. La stampa del disegno è stata affidata alla cooperativa sociale ABC di Roma.

Contattaci per prenotare la tua!

Un ringraziamento sentito a Fabio Vettori per aver donato la propria arte alla Catena Umana!