Comunicato stampa

13 SETTEMBRE 2015: “LE DOLOMITI ABBRACCIANO I DIRITTI UMANI”.

UNA CATENA UMANA DI 6000 PERSONE PER LA LIBERTÀ, LA GIUSTIZIA E LA PACE

Domenica 13 settembre le Tre Cime di Lavaredo abbracceranno i diritti umani per chiedere libertà, giustizia e pace. Ovunque, per chiunque.

L’evento è realizzato da Amnesty International Italia, che celebra così il 40esimo anniversario della fondazione, l’Ong “Insieme Si Può…” e Art for Amnesty, in collaborazione con il Comune di Auronzo di Cadore e il Consorzio Turistico “Tre Cime Dolomiti”, e col patrocinio della Camera dei Deputati, della Provincia di Belluno, della Fondazione Dolomiti Unesco e dei comuni di Dobbiaco e Agordo.

Alle 12 di domenica 13 settembre, proprio laddove 100 anni fa si combatté la Grande Guerra, almeno 6000 persone si uniranno intorno alle Tre Cime in un abbraccio simbolico per ricordare al mondo l’importanza di schierarsi dalla parte delle popolazioni civili intrappolate nei conflitti, dei più deboli, dei dimenticati, delle vittime di tortura e discriminazione, di coloro che sono privati dei diritti più basilari quali il cibo, la salute e l’istruzione.

Come nel 2009 in occasione di “Le Dolomiti abbracciano l’Africa”, la catena umana vedrà insieme, in silenzio e raccoglimento, persone provenienti da numerosi paesi e culture, opinioni politiche e fedi religiose differenti ma unite da uguali aspirazioni di pace, giustizia e diritti umani: persone che vogliono sentire come proprie le ingiustizie del mondo, e renderlo migliore.

Amnesty International e “Insieme Si Può…” proporranno ai partecipanti azioni concrete in 10 paesi nei quali sono in corso, rispettivamente, campagne per chiedere la fine delle violazioni dei diritti umani e progetti di sviluppo: Siria, Messico, Nigeria, Eritrea, Somalia, Afghanistan, Repubblica Popolare Cinese, Brasile, Costa d’Avorio e Uganda.

Ulteriori informazioni

Amnesty International è un’organizzazione non governativa indipendente fondata nel 1961 a Londra, impegnata nella costruzione di un mondo in cui a ogni persona siano riconosciuti tutti i diritti umani sanciti dalla Dichiarazione universale dei diritti umani. L’organizzazione svolge attività di ricerca, campagne e programmi di educazione ai diritti umani per la protezione e la promozione dei diritti umani. Ha oltre sette milioni di sostenitori e attivisti in quasi tutti i paesi del mondo. In Italia, l’associazione è stata fondata nel 1975 e conta attualmente oltre 77.000 iscritti.

“Insieme Si Può…” è una Ong impegnata da 30 anni nella formazione e sensibilizzazione riguardo i cruciali temi della povertà e del sottosviluppo, e nella promozione e tutela, attraverso progetti concreti, dei diritti umani fondamentali, in particolare delle categorie più indifese. Interviene inoltre con diversi programmi di sviluppo e di emergenza a sostegno di profughi e rifugiati. Attualmente è impegnata in progetti di cooperazione e sviluppo in oltre 20 paesi, nei quali interviene in sinergia con le organizzazioni locali e le comunità beneficiarie.

Art For Amnesty è un’organizzazione internazionale che coinvolge artisti di ogni disciplina nelle campagne di Amnesty International, chiedendo loro di mettere l’arte a sostegno della causa dei diritti umani. Bill Shipsey, presidente di Art For Amnesty, è l’ideatore e promotore di vari progetti internazionali come l’Ambassador Of Conscience Award, il riconoscimento più prestigioso concesso da Amnesty International e consegnato a personaggi come Nelson Mandela, Aung San Suu Kyi, Malala, U2, Vaclav Havel, Joan Baez, Peter Gabriel, e dell’album “Instant Karma” che raccoglie i grandi successi di John Lennon cantati dalle star della musica mondiale.

 

Per approfondimenti e interviste:

Amnesty International Italia – Ufficio Stampa

Tel. 06 4490224 – cell. 348 6974361, e-mail: press@amnesty.it

 

Insieme Si Può Onlus – Comunicazione

Francesco De Bon – e-mail: francesco@365giorni.org

 

Art For Amnesty – Project Manager

Tatiana Pais Becher – e-mail: tatiana@artforamnesty.org

Consorzio Turistico Tre Cime Dolomiti

Tel. 0435-99603 – e-mail: info@dirittiumani.org